LE MAGNOLIE

LE MAGNOLIE

Viene considerato dai botanici un fiore primitivo, tanto che erroneamente per molto tempo si è ritenuto che le Magnoliaceae fossero state le prime Angiosperme apparse sulla terra (il fossile più antico di questa famiglia risale a 95 milioni di anni fa). Il nome del genere è stato attribuito da Charles Plumier, in onore di Pierre Magnol (Montpellier1638-1715) medico e botanico francese, direttore del giardino botanico di Montpellier, che introdusse la nozione di famiglia nella classificazione botanica.

Le Magnolia hanno foglie alterne, ovali o ellittiche, generalmente grandi e coriacee, perenni sempreverdi o deciduefiori solitari e molto grandi, generalmente a forma di coppa, con perianzio formato da 6-9 petali petaloidi (petali e sepali indifferenziati) di vari colori a seconda delle specie, gli stami numerosi sono lamellari, i carpelli sono disposti a cono sul ricettacolo. I frutti ovoidali in infruttescenze conoidi, contengono dei semi lucidi rossastri o arancio.

Diffusa in parchi e giardini come piante isolate gruppi e siepi, può essere coltivata in vaso sui terrazzi, per il portamento e le copiose fioriture primaverili o estive.

Il legno chiaro e facile da lavorare viene molto apprezzato per lavori di falegnameria.

Richiedi informazioni